Home / Cultura / “Gli Sdraiati” di Michele Serra

“Gli Sdraiati” di Michele Serra

Piccole perle ce le regala, ma nelle pagine de “Gli Sdraiati” Michele Serra risulta annacquato e stanco. Paradossalmente, è proprio l’acume massimo dell’autore, che qua e la emerge in modo sorprendente, che evidenzia maggiormente la vacuità del resto di questo poco più che libretto.
Così, se all’inizio del libro puoi aspettarti qualcosa di scoppiettante, scrittore affermato, con esperienza, dotato di grande arguzia, tema (per chi ha figli) di fortissimo interesse, ti accorgi pagina dopo pagina che siamo ai livelli del buon “Fantozzi” di Paolo Villaggio. Tutte le aspettative che avevi a partire dalla copertina scemano man mano che le pagine scorrono. Così, a metà dell’opera, quando ti imbatti nella descrizione del [spoiler] negozio di felpe [fine spoiler] capisci che stai assaporando uno spumante con le bollicine andate.

Tuttavia da consigliare a tutti i genitori! Perché è lettura incredibilmente unilaterale ed egocentrica (bel paradigma della sinistra, devo dire, se era un trabocchetto ci sono cascato), è scrittura di un padre in difficoltà e questo è normale, è scrittura di un uomo in difficoltà ed anche questo è normalissimo. Meno normale e perlomeno a me fastidioso è il crogiolarsi su questa difficoltà e scriverci addirittura un libro sopra.

Comunque qualche risata e qualche riflessione profonda c’è. Sopratutto come monito per non finire come il protagonista della storia.

Likes(0)Dislikes(0)

About Emanuele Donati

Emanuele Donati
Interested in innovative and challenging projects. Trying to anticipate innovation through full understanding of technologies and their fields of application. Improving human - machine interaction and fruition of new technologies for large masses.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*